Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Bella Ciao, tour in Romania – 11-15 novembre

BELLA-CIAO-1-foto

Dopo il successo al Festival Dilema Veche 2016, lo spettacolo “Bella Ciao” torna in Romania dall’11 al 15 novembre, in un tour nazionale a Oradea, Cluj-Napoca, Bucarest, Timișoara e Iași.
“Dai balconi alla piazza: Bella Ciao è l’inno della libertà e della speranza. Risuonava dai balconi e dalle finestre delle nostre città quando dovemmo entrare in quarantena da un giorno all’altro», così descrive il decano della musica folk italiana Riccardo Tesi la nuova attualità della canzone celeberrima nel periodo del lockdown, quando il coronavirus imperversava in Italia, ma le persone si rassicuravano a vicenda inviando ogni sera segnali di vita musicali.
Il programma del concerto Bella Ciao è quasi altrettanto famoso come la canzone: nel 1964 lo spettacolo venne presentato al Festival dei Due Mondi di Spoleto, segnando l’inizio della rinascita della musica folk italiana. Esso racconta un’altra storia d’Italia, di amore e lavoro, religione e feste, protesta e resistenza. Nel 2015 Riccardo Tesi e il suo ensemble ottengono un sorprendente successo con l’album anniversario Bella Ciao, che da allora è stato presentato in numerosi concerti e festival in tutta Europa. Nel 2021 segue la seconda parte: alcuni tra i più illustri cantanti e musicisti italiani, provenienti da Toscana e Umbria, Sardegna e Puglia, ripartono per un nuovo viaggio con A Sud di Bella Ciao, esplorando i dialetti, i paesaggi e le melodie della loro terra. Questa volta viaggiano principalmente nel sud Italia, con tutte le sue contraddizioni, dalla poesia lirica delle ballate d’amore alla tarantella e alla ruvida energia delle canzoni di protesta, vecchie e nuove.

Lucilla Galeazzi, Elena Ledda, Ginevra Di Marco – voce
Nando Citarella – voce, tamburello, chitarra battente
Alessio Lega – voce, chitarra
Maurizio Geri – chitarra, voce
Francesco Savoretti – percussioni
Claudio Carboni – sassofono
Riccardo Tesi – fisarmonica, arrangiamenti, direzione musicale

  • Organizzato da: Miza e Mizza
  • In collaborazione con: IIC e altri