Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Cooperazione culturale

 

Cooperazione culturale

L'Accordo di Cooperazione Culturale e Scientifica tra l'Italia e la Romania, attualmente in vigore, è stato firmato il 21 ottobre 2003. 

 

*****


2020 - Contributi volti ad incentivare lo svolgimento in Italia e all'estero di missioni da parte di ricercatori, docenti, esperti, personalita' e operatori culturali italiani o stranieri.

OGGETTO DEL CONTRIBUTO
- Ricercatori, docenti, esperti, personalità e operatori culturali *italiani* invitati a trascorrere un periodo di permanenza presso istituzioni universitarie o culturali straniere per ragioni di studio o di ricerca possono, a missione effettuata, richiedere al MAECI un contributo economico consistente nella copertura parziale (nella misura dell'80%) delle spese di viaggio, erogato dietro presentazione delle carte d'imbarco.
- Ricercatori, docenti, esperti, personalità e operatori culturali *stranieri* invitati a trascorrere un periodo di permanenza presso istituzioni universitarie o culturali italiane per ragioni di studio o di ricerca possono richiedere al MAECI un contributo economico consistente nella copertura parziale delle spese di soggiorno, erogato in forma forfettaria, che verra' loro anticipato con le modalita' di seguito precisate.

PROCEDURE PER LA RICHIESTA E L'EROGAZIONE
Le procedure per la richiesta dei contributi in parola e per la loro erogazione sono dettagliate nei due documenti allegati.

Si segnala che, a differenza di quanto previsto in passato, i contributi a favore di beneficiari stranieri saranno erogati dall'Ufficio VIII di questa Direzione Generale per il tramite delle Sedi all'estero: sara' dunque la Sede che ha ricevuto la domanda a dover effettuare un bonifico bancario a favore del beneficiario per l'erogazione del contributo. Tali somme dovranno essere contabilizzate sul conto creditori e immediatamente erogate sul conto corrente dei beneficiari.

CRITERI PER LA VALUTAZIONE DELLE DOMANDE
Le domande potranno essere valutate da parte delle Sedi alla luce dei seguenti criteri:
- caratteristiche del richiedente, incluso il curriculum e l'eta';
- possibili ricadute di medio e lungo termine della missione in termini di sviluppo di progetti culturali o scientifici e partenariati fra istituzioni italiane e straniere;
- prestigio delle istituzioni culturali coinvolte;
- principio di rotazione fra i beneficiari dei contributi.

Nel valutare le domande ricevute, la DGSP adotterà inoltre i seguenti ulteriori criteri:
- conformita' della missione alle priorita' geografiche e tematiche individuate della Direzione Generale per la Promozione del Sistema Paese;
- esistenza di un programma esecutivo di cooperazione culturale in vigore fra l'Italia e il Paese di residenza del richiedente (nel caso di richiedente straniero) o con il Paese di destinazione del richiedente (nel caso di italiano richiedente).


65